Null NIMBA O D'MBA DIVINITÀ



Repubblica di Guinea - BAGA



H. 117 cm



Legno…
Descrizione
Tradotto automaticamente con DeepL.
Per visualizzare la versione originale, clicca qui.

22 

NIMBA O D'MBA DIVINITÀ Repubblica di Guinea - BAGA H. 117 cm Legno duro con patina marrone, chiodi in ottone, crepe visibili dovute all'età Grande busto femminile a forma di campana montato su quattro gambe diritte, che simboleggia la fertilità dei giovani di giovani mogli e la fertilità dei campi. Questa maschera è stata ricavata da un enorme tronco di legno: il busto corrisponde a un quinto del blocco, i piedi a due terzi. Il busto corrisponde a un quinto del blocco, i piedi a due quinti. L'intera scultura, ad eccezione della testa e del petto, era coperta da un grande costume. con un grande costume. L'imponente testa è sormontata da un cimiero curvilineo, inciso con trecce e chevrons. Il volto a cupola è segnato da un asse sagittale nell'asse del naso a forma di becco sotto il quale è scolpita una bocca a forma di capezzolo. sotto il quale è scolpita una bocca a forma di capezzolo. Scolpiti a forma di mezzaluna, gli occhi appaiono gonfiati. Un reticolo di bande squadrate decora le guance; le orecchie sono molto prominenti e la forma cilindrica è molto simile a quella di una donna. Le orecchie sono molto prominenti e il collo cilindrico, ornato da un bottone sulla nuca, presenta scarificazioni a forma di diamante sulla sulla parte anteriore del collo. L'ampio petto, a forma di plastron, è similmente decorato con chiodi di ottone. chiodi di ottone: i seni cadenti suggeriscono che questa donna ha dato alla luce molti bambini. Due fori tra i seni permettono alla ballerina di vedere. Le gambe sono forate con i fori per la barella tenuta dagli assistenti che aiutavano a maneggiare la barella. Sulle gambe sono presenti i fori per la barella tenuta dagli assistenti che hanno aiutato a maneggiare questa maschera molto pesante e sbilanciata. La maschera di Nimba è una delle sculture più emblematiche dell'arte africana, È anche una delle più monumentali, poiché poche opere raggiungono tali dimensioni e tale potere evocativo. Esisteva tra i WAJA della Nigeria, ma ha trovato la sua forma più compiuta tra i BAGA della Guinea. In Sierra Leone, i LIMBA lo indossavano sui fianchi, senza coprirsi la testa per paura del potere che nasconde. Quando questa maschera si è evoluta, troneggiava sul pubblico, come mostra un'incisione del 1886 della rivista Le Tour du rivista mondiale, nonché i resoconti di viaggiatori che lo hanno visto nelle isole paludose della BAGA. Le uscite di questa maschera cessarono alla fine degli anni '50, a causa delle proibizioni dell'Islam. I libri sull'arte africana lo indicano spesso come Nimba, il nome allogeno del SUSSU; mentre la BAGA lo indica esplicitamente come D'Omar. esplicitamente con il nome di D'mba.

Le offerte sono terminate per questo lotto. Visualizza i risultati