Descrizione

WILLEM DE KOONING (Róterdam, Países Bajos, 1904 - East Hampton, Nueva York, 1997)

Woman
Matita colorata e grafite su carta
30 x 24 cm
Willem de Kooning (1904-1997), nato a Rotterdam, è stato il più importante artista espressionista astratto della New York School, un gruppo indipendente ispirato all'avanguardia e uno degli artisti più influenti del XX secolo.

La figurazione ha sempre giocato un ruolo importante, riapparendo in vari punti della sua carriera. La sua prima serie, "Woman", dei primi anni 50, consolida l'eredità di De Kooning fondendo le tecniche dell'espressionismo astratto con la figurazione rappresentativa.

Nei primi anni trenta cominciò a sperimentare l'arte astratta, utilizzando forme derivate da elementi biologici alla maniera di Miró e certe forme geometriche con cui strutturava le sue composizioni, ma il suo lavoro principale rimase di carattere figurativo. In questo periodo conobbe figure come il critico John D. Graham e il pittore armeno Arshile Gorky, che avrebbe avuto un'influenza decisiva sul suo lavoro. Grazie alla sua amicizia con queste figure, divenne membro dell'Unione degli Artisti nel 1934.

Intorno al 1935 lavorò ai murales per un progetto sponsorizzato dal governo federale, diretto da Fernand Léger. I murales che disegnò non furono mai eseguiti, ma gli permisero di dimostrare la sua vasta conoscenza e padronanza delle tecniche in voga all'epoca, specialmente quelle di Picasso, di cui studiò in dettaglio il lavoro.

La fine degli anni trenta sorprese de Kooning sperimentando tra le due tendenze plastiche, la predominanza dei toni pastello così come una costruzione meticolosa delle forme e una combinazione equilibrata di astrazione e figurazione divenne il suo segno distintivo personale. Dal 1938 al 1944 sviluppò la sua prima serie di Donne.

Considerato uno dei principali rappresentanti del movimento che il critico Harold Rosenberg battezzò "Action Painting" nel 1952, insieme a Jackson Pollock e Franz Kline, costituì l'essenza dell'espressionismo astratto americano. Sarebbe stato un anno dopo, nel 1953, quando espose la sua serie originale di dipinti, composta da sei quadri numerati dallo stesso De Kooning, in quella che sarebbe poi diventata la famosa Sidney Janis Gallery. Il presente disegno appartiene a questa serie, che è considerata l'opera più significativa e quindi più conosciuta di Willem de Kooning.

Delle sei opere che compongono la serie originale, la tela del MoMA è la più rappresentativa. "Questo quadro ha fatto qualcosa per me", scrisse lo stesso de Kooning, "Ha fatto fuori la composizione, l'ordine, le relazioni, la luce, tutto quel discorso assurdo sulla linea, il colore e la forma...". Dotate di una forza brutale, queste "Donne" rappresentavano un relativo e momentaneo ritorno al linguaggio figurativo dopo l'esplosione dell'Espressionismo astratto. Il tratto distintivo dello stile di De Kooning è l'enfasi sull'ambiguità della figura.

Piuttosto che rompere con la storia dell'arte, la serie era radicata in una stirpe di artisti che dipingevano donne. Per esempio, sia de Kooning che Picasso hanno reinventato la forma femminile e sviluppato nuovi approcci alla pennellata, ma hanno mantenuto un legame con la storia del nudo femminile. E come Picasso, de Kooning ha "decostruito" le nozioni convenzionali di proporzione, abbandonando la geometria per esami psicologici più dettagliati e una tecnica di spinta dei confini che esplorava la possibilità del piano visivo. _x000D_

_x000D_.

La sua serie ha immediatamente catturato l'attenzione dei critici. La sua enorme forza espressiva, la linea attiva, dinamica, quasi aggressiva, ha superato il suo referente diretto: l'espressionismo tedesco. È vero che Munch, Kirchner e Nolde avevano già esplorato il terreno dell'espressività nel tratto pittorico, ma quella di De Kooning fu una vera rivoluzione. _x000D_.

Anche il primitivismo, così presente nelle avanguardie europee, si è trovato superato dai tratti simbolici, quasi ancestrali di queste donne voluttuose. Interrogato alcuni anni dopo sulla ragione di questo tipo di rappresentazione delle donne, rispose che era stato molto influenzato da quelle figure mesopotamiche con grandi occhi e forme voluminose esposte al Metropolitan Museum di New York e dall'arte primitiva del nord Europa, evidenziando i riferimenti alla Venere di Willendorf.

Gestualità, dinamismo, primitivismo, espressione; De Kooning è qui molto più "selvaggio" degli stessi "fauvés", molto più "espressivo" dei membri di The Bridge o del Blue Rider, più "crudo" di Ensor o Nolde. I colori sono grezzi e non sfumati, non c'è chiaroscuro. In generale, predominano i toni caldi, accompagnati dai grigi tipici della grafite che li esaltano e li contrastano. I colpi sono primari

Tradotto automaticamente con DeepL.
Per visualizzare la versione originale, clicca qui.

439 
Vai al lotto
<
>

WILLEM DE KOONING (Róterdam, Países Bajos, 1904 - East Hampton, Nueva York, 1997)

Stima 110 000 EUR

Escluse le commissioni di vendita.
Consulta le condizioni di vendita per calcolare l’importo delle spese.

Aggiudicati il lotto al prezzo giusto inoltrando un rilancio automatico!
Il nostro sistema si farà carico il giorno della vendita di rilanciare al tuo posto fino all’importo massimo desiderato, senza rivelarlo alla casa d’aste !
Fai un’offerta
Spedizione

Ubicazione dell’oggetto :
Spagna - 41011 - seville

Questa soluzione di spedizione è facoltativa.

Potete utilizzare un corriere di vostra scelta.

Informazioni sull'asta

In vendita il giovedì 21 ott - 19:00 (CEST)
seville, Spagna
Visualizza il catalogo Consulta le CGV Informazioni sull’asta